top of page

APPROVATA LA NUOVA SSL DEL GAL PER IL 2023-2027: IN ARRIVO SUL TERRITORIO OLTRE 4 MILIONI DI EURO

Approvata ufficialmente, con decreto n. 19505 del 01/12/2023 di Regione Lombardia, la nuova Strategia di Sviluppo Locale (SLL) del Gal GardaValsabbia S.C.A.R.L. “TERRITORI CONTEMPORANEI. Un nuovo approccio ecosistemico nello sviluppo locale” dal valore di oltre 4 milioni di euro.


Per il quinquennio 2023-2027, la Politica Agricola Comune (PAC) si prefigge i seguenti Obiettivi Generali (OG):

  • OG1 Promuovere un settore agricolo intelligente, competitivo, resiliente e diversificato che garantisca la sicurezza alimentare;

  • OG2 Sostenere e rafforzare la tutela dell’ambiente e contribuire al raggiungimento degli obiettivi dell’UE in materia di ambiente e clima;

  • OG3 Rafforzare il tessuto socioeconomico delle zone rurali.

La missione affidata dalla PAC (Politica Agricola Comune dell’Unione Europea) allo sviluppo locale LEADER e quindi ai GAL è inserita nell’obiettivo specifico n. 8 del Regolamento (UE) 2021/2115: “Promuovere l’occupazione, la crescita, la parità di genere, compresa la partecipazione delle donne all’agricoltura, l’inclusione sociale e lo sviluppo locale nelle zone rurali, comprese la bioeconomia circolare e la silvicoltura sostenibile”.

La strategia del GAL dovrà quindi contribuire a limitare/invertire gli effetti negativi causati dal continuo spopolamento delle aree rurali, in particolare quelle più marginali.


“La nuova Strategia di Sviluppo Locale del Gal - ha affermato Tiziano Pavoni, Presidente del Gal GardaValsabbia - è stata redatta in continuità con il Piano di Azione Locale 2014-2022. Al fine di capitalizzare il passato ed esaminare le lezioni apprese dalla precedente esperienza è stata avviata, nei mesi precedenti la presentazione a Regione Lombardia, un’importante riflessione critica analizzando nel dettaglio ciò che ha funzionato e ciò che non ha funzionato nella precedente programmazione, identificando le opportunità, le risorse e le competenze necessarie ad avviare un processo di rilancio strategico e territoriale anche alla luce degli scenari post pandemia e alla crisi energetica e dei loro effetti sulle strategie di sviluppo sostenibile. In Sintesi con la Strategia di Sviluppo Locale “TERRITORI CONTEMPORANEI” - ha concluso Pavoni - ci poniamo l’obiettivo di sostenere il Garda Bresciano e la Valle Sabbia ad affrontare le nuove sfide dello sviluppo locale in un contesto di post pandemia con una visione intersettoriale e fortemente interconnessa con i valori ambientali del territorio secondo un approccio di tipo ecosistemico.”


“Con Territori contemporanei - ha dichiarato Nicola Gallinaro, Direttore del Gal - abbiamo di fatto confermato l’area di competenza dell’Ente, che potrà nuovamente agire su 43 Comuni tra Valtenesi, Alto Garda e Valle Sabbia. La nuova SLL si caratterizza per un approccio ecosistemico, cioè un quadro di progettazione che considera le relazioni complesse tra gli aspetti ambientali, sociali, economici e politici presenti nel Garda Bresciano e nella Valle Sabbia. Con questo approccio si intende rafforzare un sistema ambientale, produttivo e di relazioni che promuova il benessere delle comunità locali e la conservazione delle risorse naturali generandone maggiore attrattività verso i visitatori.”


Conseguentemente al lavoro di analisi territoriale e al confronto con i portatori di interesse, la Strategia di Sviluppo Locale è stata costruita sulla base dei seguenti ambiti di intervento:

  1. SISTEMI DI OFFERTA SOCIO CULTURALE E TURISTICO RICREATIVA LOCALE - Integrazione e diversificazione dell’offerta;

  2. SERVIZI ECOSISTEMICI, BIODIVERSITÀ RISORSE NATURALI E PAESAGGIO - Tutela e valorizzazione della biodiversità.

Confermati, anche per il prossimo quinquennio, i progetti di cooperazione che vedranno quali temi principali l’imprenditoria giovanile, l’innovazione, il turismo rurale, l’olivicoltura e il settore forestale.

Nei primi mesi del 2024, il GAL GardaValsabbia organizzerà sul territorio un fitto calendario di eventi ed incontri con gli stakeholder al fine di presentare ufficialmente la Strategia e le azioni di intervento.

bottom of page