OPERAZIONE 7.2.01 - INVESTIMENTI STRUTTURALI E NON STRUTTURALI PER L’UTILIZZO DELLE BIOMASSE LEGNOSE RESIDUE PROVENIENTI DA ATTIVITA’ AGRICOLE O DA MANUTENZIONE DI PARCHI E GIARDINI

INFO E CONTATTI

Obiettivo dell'intervento

L’Operazione sostiene gli investimenti finalizzati alla produzione di energie rinnovabili da utilizzare per scopi di pubblica utilità. L’attivazione dell’operazione intende favorire l’utilizzo di biomasse legnose residue provenienti da attività agricole o da manutenzione di parchi e giardini al fine di generare servizi connessi alla produzione e alla distribuzione dell’energia rinnovabile quale iniziativa di valenza pilota su scala territoriale.

Spese ammissibili

Sono ammissibili a finanziamento gli investimenti finalizzati a migliorare la produzione, la gestione e l’uso delle risorse energetiche rinnovabili (art. 20 del Regolamento UE n. 1305/2013).

 

In particolare è finanziabile la realizzazione di:

 

  1. Nuovi impianti termici o di cogenerazione ad alto rendimento alimentati con matrici no-food come definiti dall’art. 8 del DM 23 giugno 2016.

Beneficiari

Possono presentare domanda di finanziamento i seguenti soggetti:

 

  • Enti pubblici e soggetti di diritto pubblico.

Importi e aliquote di sostegno

La dotazione finanziaria complessiva dell’Operazione, per l’applicazione delle presenti disposizioni attuative, è pari ad euro 360.000,00 di contributo pubblico.

Le agevolazioni di cui al presente bando sono concesse, conformemente al regolamento (UE) n. 651/2014, e del regime di aiuto n.SA 54118 con le seguenti aliquote di sostegno:

 

  1. Investimenti realizzati da soggetti pubblici classificati come media impresa: 40%

  2. Investimenti realizzati da soggetti pubblici classificati come piccola impresa: 50%

 

Per ogni beneficiario, il massimale di spesa ammissibile a contributo in applicazione della presente Operazione è pari a:

  • 200.000,00 euro per domanda

 

La spesa minima ammissibile per domanda di contributo è pari ad euro 50.000,00

TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

Apertura Bando: 10 giugno 2020

Scadenza: 15 luglio 2020 ore 12.00

CONTATTI

Direttore: Dott. Nicola Gallinaro

Animatore: Dott.ssa Giulia Lazzarini

0365-651085